Agevolazioni acquisto auto

0 Pubblicato da lun, 15 aprile 2013, 09:14

Mantova,16 gennaio 2001

Da Luigi A. Castaldo 

Finalmente è stata messa fine ad un’ assurda discriminazione ed ingiustizia.
La Finanziaria 2001 (L. 388 del 23.12.2000) ha esteso ai portatori di handicap intellettivo le agevolazioni previste per tutti gli altri disabili.
Così recita l’art.30 c. 7 della suddetta legge : ” Le agevolazioni di cui all’art.8 della legge 22 dicembre 1997 n° 449,sono estese ai soggetti con handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento e agli invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, a prescindere dall’adattamento del veicolo.”
Ma in cosa consistono queste agevolazioni?

  1. Acquisto autoveicolo : detrazione 19% IRPEF una tantum o frazionato in quattro anni su un massimale di 35.000.000 ; riduzione aliquota IVA dal 20% al 4%

  2. Esenzione dal pagamento della tassa di circolazione.

In merito alla tassa di circolazione occorre presentare richiesta di esenzione alla locale Agenzia delle Entrate allegando copia del certificato di invalidità ,valido documento attestante la titolarità dell’indennità di accompagnamento,dichiarazione dei redditi o mod. CUD da cui si evinca che il disabile è fiscalmente a carico.
Sicuramente ci saranno disguidi iniziali dovuti alla nota efficienza della nostra pubblica amministrazione,ma non lasciamoci scoraggiare e ,forti della consueta pazienza, insistiamo per vedere rispettati i nostri diritti.

Su nostra Richiesta il Signor Castaldo ha aggiunto queste due annotazioni

– L’acquisto può essere effettuato dal genitore che ha fiscalmente a carico il disabile.
Fatto questo documentabile con il mod. CUD (redditi da lavoro dipendente) oppure con il Mod. UNICO ( dichiarazione dei redditi ).
– Il citato art.30 c 7 è abbastanza preciso al riguardo.Il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento è requisito essenziale per fruire delle agevolazioni.
Quindi si parla di riconoscimento e non di effettiva erogazione.Pertanto a mio parere se voi riuscite a documentare il provvedimento di riconoscimento dell’indennità, anche se non ancora è stata messa in pagamento, potete egualmente fruire delle agevolazioni.

Per eventuali chiarimenti contattare L.Castaldo
Tel.0376 47189
E mail [email protected]

Ulteriori novità riguardo all’acquisto auto per Disabili

Da un altro genitore, Mario Barbato, molto attento a queste questioni riceviamo questa ulteriore comunicazione che immediatamente pubblichiamo.

Aggiungo alla nota del sig. Castaldo che dal 01/01/2001 si è anche esenti dall’imposta di trascrizione e dall’addizionale regionale sulla stessa (totale 350.000) con figli disabili mentali o psichici.
Ho acquistato l’auto con tutte e quattro le agevolazioni (IVA 4%, IRPEF
 19% fino a 35.000.000 in uno o quattro anni a seconda della capienza dell’imposte da pagare, esenzione tassa di possesso e dall’imposta di trascrizione+addizionale regionale) intestandola a me come contribuente che ha fiscalmente a carico la figlia disabile.
Attenzione si potrebbe ottenere tutto con le sole autocertificazioni, ma
 è consigliabile sottostare alla vessazione della trasmissione di copia delle certificazioni mediche (alla faccia della privacy!).
Molte sono le norme coinvolte ed è vergognoso che si debba divenire
 esperti del diritto per ottenere e soprattutto non vedersi revocare per una dimenticanza, tali agevolazioni: dovrebbero pubblicare dei semplici modelli di autocertificazione da compilare per le 4 agevolazioni/esenzioni con semplici istruzioni e non citare sempre leggi e decreti anche datati!! Ti segnalo inoltre che la RAS ha tariffe RCA (-15%) e incendio e furto (-50%!!!) per queste auto anche intestate al genitore del disabile a condizione che quest’ultimo sia iscritto all’ANDI (AssociazioneNazionale Disabili Italiani), L.55.000/anno, via Monti Tiburtini, 534 – 00157 ROMA, tel. 06/4506536.
Da ultimo, anzi per prima cosa, richiedere al Concessionario uno sconto
 maggiorato per l’acquisto dell’auto che in caso di disabilità viene praticato da quasi tutte le marche in misura maggiore rispetto ai clienti “ordinari” e variabile a seconda del modello di auto: OPEL, numero verde della casa, su Zafira mi ha subito concesso l’11% e questo a prescindere dalla riduzione dell’IVA (che è un ns. diritto), ed inoltre presso in concessionario ho ottenuto un ulteriore 1,5%. Ti saluto.

MARIO BARBATO